collane
cliccare sull'immagine per un ingrandimento
Scritti autobiografici. La mia via alla storia. Preghiere
autore: Johan Huizinga
con: a cura di Anton van der Lem 

formato: 15 x 21 cm
pagine: 128
confezione: brossura
illustrazioni a colori: 43
anno di pubblicazione: 2018
ISBN: 9788885978898

prezzo: € 14.90 scontato del 15%: € 12.67

• novità - in arrivo - pubblicazione prevista: 9/2018
• per prenotare si prega di scrivere un'e-mail a:
ordini@apeironbookservice.com
traduzione: Gerrit Van Oord, con Enrico Paventi

Johan Huizinga iniziò a scrivere le sue memorie, nelle quali prende in esame soprattutto la propria formazione di storico, quando aveva ormai settantun anni. Il testo, di dimensioni contenute ma che si contraddistingue per la lucidità con la quale l’Autore affronta l’argomento, abbonda inoltre di dettagli pregevoli nonché di osservazioni acute e venne dato alle stampe per la prima volta nel 1947. Persona notoriamente riservata, Huizinga ci svela in questo saggio il suo temperamento malinconico, mette in rilievo la sua sensibilità nei confronti di tutto quanto abbia avuto attinenza con la storia e non fa mistero delle sue ambizioni di carattere scientifico. Conclude, infine, illustrando la genesi delle sue opere storiche che considerava più rappresentative: L’autunno del medioevo ed Erasmo.
Queste memorie vengono pubblicate ora in una nuova traduzione e, per la prima volta, in un’edizione separata arricchita da brani inediti e corredata da più di 40 illustrazioni a colori. La traduzione è stata condotta sull’edizione critica olandese (2016) della quale si è occupato lo storico Anton van der Lem, studioso di Huizinga nonché curatore dell’archivio omonimo esistente presso l’Università di Leida.  
Oltre a La mia via alla storia, il volume contiene due altri testi inediti. Il primo è quello della celebre conferenza “Sull’interesse storico” che Huizinga tenne nel 1936. Gli appunti presi in vista di tale conferenza, straordinariamente circostanziati, furono poi utilizzati nel corso della stesura delle memorie. Il secondo testo inedito inserito in questo volume è invece costituito dalle tredici preghiere che il celeberrimo storico scrisse nell’ottobre e nel novembre del 1944. All’epoca Huizinga, di religione protestante, la sua giovane seconda moglie, cattolica, e la loro bambina erano stati confinati dall’occupante nazista in un paesino della provincia olandese situato nei dintorni di Arnhem. Nelle preghiere egli fornisce una chiara dimostrazione della sua profonda fede in Dio, al quale si rivolge nei cupi giorni della seconda guerra mondiale.

Edizione italiana cura di Gerrit Van Oord;
con il supporto redazionale di Enrico Paventi.