In offerta!

«fiamenghi che vanno e vengono non li si puol dar regola». Paesi Bassi e Italia fra Cinquecento e Seicento: pittura, storia e cultura degli emblemi

A cura di Irene Baldriga. Saggi di vari autori.

Il titolo, tratto dalle Considerazioni sulla pittura di Giulio Mancini (1617-21), intende evocare quel clima di passaggio e di osmosi che, sin dalle origini dell’Europa moderna, vide comunicare la cultura nederlandese e quella italiana.

 

19,90 16,91

Peso 855 g
Dimensioni 20 x 28 x 2.2 cm
Pagine

213

Confezione

Brossura

Illustrazioni

151 b/n

Anno di pubblicazione

1995

ISBN

9788885978126

Lingua

apri il sommario (pdf)

 

A cura di Irene Baldriga. Saggi di vari autori.

Il titolo, tratto dalle Considerazioni sulla pittura di Giulio Mancini (1617-21), intende evocare quel clima di passaggio e di osmosi che, sin dalle origini dell’Europa moderna, vide comunicare la cultura nederlandese e quella italiana.
Questa raccolta intende proporre al lettore attento una serie di approfondimenti su alcuni temi fondamentali della storia dell’arte fiamminga e olandese nel periodo che va dal XVI al XVII secolo.
Molti degli artisti trattati condivisero l’interesse per l’arte italiana e si recarono nella penisola assimilando in vario modo temi e forme della tradizione figurativa nostrana. In tal modo, il topos del viaggio non appare qui soltanto come metafora, ma anche come concreto spostamento, materiale e spirituale, compiuto dall’artista allo scopo di acquisire nuove conoscenze.

Articoli e recensioni

Recensioni

Recensisci per primo “«fiamenghi che vanno e vengono non li si puol dar regola». Paesi Bassi e Italia fra Cinquecento e Seicento: pittura, storia e cultura degli emblemi”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.