In offerta!

Felice è questo luogo. 1000 graffiti pompeiani

Il fenomeno dei graffiti non nasce nel XX° o nel XXI° secolo. Già nell’Antichità, per comunicare cose che avrebbero dovuto restare visibili almeno per un po’, si utilizzavano i muri di edifici sia pubblici che privati. In questo libro risuonano le voci e i pensieri dei pompeiani del 79: donne e uomini, liberi e schiavi, giovani e vecchi.

17,90 15,21

Peso 450 g
Dimensioni 14 x 19 x 2 cm
Pagine

320

Confezione

Brossura

Illustrazioni

600 b/n

Anno di pubblicazione

2013

ISBN

9788885978768

Lingua

,

Lingua originale

,

Traduzione

titolo originale: Glücklich ist dieser Ort! 1000 Graffiti aus Pompeji

apri anteprima del libro (pdf) apri il sommario (pdf)

 

Testo: Latino e Italiano.

Il fenomeno dei graffiti non nasce nel XX° o nel XXI° secolo. Già nell’Antichità, per comunicare cose che avrebbero dovuto restare visibili almeno per un po’, si utilizzavano i muri di edifici sia pubblici che privati. In questo libro risuonano le voci e i pensieri dei pompeiani del 79: donne e uomini, liberi e schiavi, giovani e vecchi. I loro pensieri raggiungeranno direttamente e senza alcuna necessità di commento il lettore dei secoli successivi più di quanto non riesca ai monumenti in pietra e muratura. Ciò non rientrava nei propositi degli autori di queste osservazioni e confessioni, che essi intendevano invece collocare solo nello spazio di un attimo, di un’ora, di una giornata, di una settimana e rivolgere inoltre solo a una certa persona o a una cerchia di persone. È questa la natura, anche sotto il profilo verbale, del paradosso e del miracolo di Pompei: che, grazie alla sua caducità, è diventata eterna.

Vincent Hunink insegna latino e greco paleocristiano all’università Radboud di Nimega, Olanda. È attivo come traduttore di testi in latino.

 

Articoli e recensioni

Recensioni

Recensisci per primo “Felice è questo luogo. 1000 graffiti pompeiani”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.